Festa del Gioco


Il nostro Istituto partecipa e collabora con il Comune di Carpi per l'organizzazione della Festa del Gioco che si svolge in autunno in Piazza dei Martiri, nel Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio e nelle vie del centro città.

Questi luoghi si animano con giochi, laboratori, dimostrazioni e installazioni per bambini dai due anni in su, ragazzi e adulti.

Ideata e organizzata dal Castello dei Ragazzi di Carpi, sostenuta dal Comune con il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia-Romagna, col contributo di BPER e di Conad, la Festa del Gioco avrà come tema centrale l’inventare.

In particolare, verrà esplorato il rapporto tra l’invenzione e il pensiero tecnico-scientifico seguendo le parole del grande poeta inglese William Blake, “ciò che è oggi dimostrato fu un tempo solo immaginato”.

Inoltre, come spiega il giornalista scientifico Andrea Vico, consulente della Festa, “la scienza è un gioco. Lo scienziato gioca tutta la vita e fa esperimenti per capire come va il mondo e migliorare la relazione tra uomo e natura. Anche il bambino gioca, poi spesso smette perché la scuola tende a omologarlo (la classe è più facile da gestire) e la famiglia gli dice che ‘il gioco non è una roba seria’. Invece è più che mai urgente giocare e giocare con la scienza”.

“La conoscenza scientifica - continua Vico - è oggi determinante affinché ciascuno possa costruire una propria opinione, in autonomia. E così dare il proprio contributo, come cittadino, a una società realmente democratica e rispettosa. Per un mondo migliore dobbiamo stimolare i ragazzi al pensiero libero e critico su scienza, tecnologia e ambiente”.

Durante la Festa verranno analizzati molti aspetti del mondo quotidiano attraverso le lenti della matematica, della chimica, della fisica, della biologia, della meccanica e della robotica, sempre però con un’attenzione particolare al giocare e all’imparare divertendosi.

Una sezione dedicata esclusivamente a studenti e docenti con laboratori, conferenze.

Il grande evento di piazza dove ‘giocare imparando e imparare giocando’ ruota attorno ai giochi di invenzione che vedono ciò che non c’è

Per maggiori info www.castellodeiragazzi.it